Ricerca sul ns. sito

 

Disponibile per il download:

 

Il Provvedimento del Presidente del Tribunale di Milano, ha comunicato le modalità operative di acquisizione fascicoli pendenti.

Vista la Nuova Geografia Giudiziaria e la soppressione delle sedi distaccate di Rho, Legnano e Cassano d'Adda.

 

Si avvisa che, in attuazione del provvedimento del Presidente del Tribunale n. 99 del 2013, è in corso l’acquisizione dei fascicoli di cui ai procedimenti civili e penali, pendenti all’entrata in vigore delle norme che prevedono la soppressione delle Sezioni Distaccate di Legnano, Rho e Cassano (13 settembre 2013).
Il coordinatore per il settore civile della cancelleria, dr.sa Annarita Bardini, comunica che eventuali atti e richieste di fascicoli urgenti o in scadenza potranno essere depositati presso le sottoindicate cancellerie del Tribunale di Milano:

 

  • procedimenti di volontaria giurisdizione - Cancelleria Volontaria Giurisdizione - stanze nn. 21 e 22 - sesto piano - responsabile dr.sa A. Restelli - 
  • procedimenti civili contenziosi - Cancelleria Ruolo Generale - stanza n. 29 - sesto piano – Responsabile dr.sa E. Ravizzini -  
  • procedimenti di ingiunzione - Cancelleria Decreti Ingiuntivi - stanza n. 64 - sesto piano – Responsabile dr.sa P. Bove -

 

Il coordinatore per il settore penale della cancelleria, Dr.sa Alessandra Amoroso, comunica che eventuali richieste e istanze relative a procedimenti penali già trattati presso le sezioni soppresse di Rho, Cassano d'Adda e Legnano potranno essere depositate presso il Tribunale di Milano - cancelleria centrale penale - terzo piano - Stanza 69 - lato San Barnaba.

 

 

icona pdfGeografia Giudiziaria: Provvedimento Tribunale di Milano 99 del 11/09/2013

 

icona pdfGeografia Giudiziaria: Decreto 08/08/2013 Ministero Giustizia

 

 

icona pdfGeografia Giudiziaria: Decreto Legislativo 155 07/09/2012

 

Non condivido le tue idee, ma

difenderò allo stremo il tuo diritto ad esprimerle.

- Voltaire –

Vigilantibus non dormientibus iura succurrunt

( Il Diritto viene in soccorso di chi vigila, non di chi dorme)