Ricerca sul ns. sito

Rendiamo disponibile il decreto del Ministero della Giustizia del 19 Marzo 2014 riguardante l'Adeguamento del diritto di protesto e delle indennita' di accesso relativi alla levata dei protesti cambiari.

In particolare è previsto che:

Gli  importi  minimo  e  massimo  del  diritto  di  protesto  e  le
indennita' di accesso previsti, rispettivamente,  dagli  articoli  7,
primo comma e 8 della legge 12 giugno 1973, n.  349,  maggiorati  dal
citato decreto ministeriale del 26  marzo  2012,  sono  fissati  come
segue:


    1) diritto di protesto: 
         minimo € 2,10 + 0,06= 2,16;
         massimo € 45,35 + 1,27= 46,62;
    2) indennita' di accesso:
      a) fino a tre chilometri: € 1,88 + 0,05= 1,93;
      b) fino a cinque chilometri: € 2,22 + 0,06= 2,28;
      c) fino a dieci chilometri: € 4,10 + 0,11= 4,21;
      d) fino a quindici chilometri: € 5,78 + 0,16= 5,94;
      e) fino a venti chilometri: € 7,16 + 0,20= 7,36. 

Oltre i venti  chilometri,  per  ogni  sei  chilometri  o  frazione
superiore a  tre  chilometri  di  percorso  successivo,  l'indennita'
prevista alla precedente lettera e) e' aumentata a 1,88 + 0,05= € 1,93.

 

Per completezza alleghiamo il testo riportato in gazzetta ufficiale:

Decreto 19 Marzo 2014 - Gazzetta Ufficiale n.74 del 29 Marzo 2014

 



Non condivido le tue idee, ma

difenderò allo stremo il tuo diritto ad esprimerle.

- Voltaire –

Vigilantibus non dormientibus iura succurrunt

( Il Diritto viene in soccorso di chi vigila, non di chi dorme)